Blog

Allarme caldo, 16 le città con il bollino rosso
 

Arriva l’ondata di caldo più intensa del 2017 con il termometro che supererà in alcuni casi i 40 gradi. Tra domani e mercoledì saranno 16 le città contrassegnate dal Bollino rosso del Ministero della Salute per il caldo eccessivo, praticamente l’intera penisola dal Nord al Sud. In coincidenza dell’arrivo della quinta ondata di caldo africano, si comincerà domani con Roma, Frosinone, Pescara e Campobasso, alle quali dopodomani si aggiungeranno altre 12 citta’: Bari; Bologna; Bolzano; Brescia; Cagliari; Firenze; Latina; Milano; Napoli; Perugia; Rieti e Viterbo.

In un’Italia infuocata da nord a sud, Ferrara conquista, tra i capoluoghi, il record della temperatura percepita: 46 gradi alle 18, secondo i rilievi dell’Aeronautica Militare, anche se il termometro segnava 35 gradi. Record assoluto per Capo San Lorenzo, in Sardegna, con 49 gradi percepiti alle ore 16 e temperatura reale di 33 gradi; a Termoli, sensazione di calore pari a 45 gradi alle 18. Sempre secondo l’Aeronautica Militare, temperature percepite intorno ai 40 gradi in diversi capoluoghi, 43 a Trapani, 38 gradi a Roma.

Caldo da ‘bollino arancione’ da domani, martedì 1 agosto, a Firenze. Lo annuncia il nuovo bollettino della protezione civile del Comune, sulla base delle previsioni biometeo del Cibic, il Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia dell’Università di Firenze. Il codice arancione è il secondo livello di allerta, in una scala che va da zero a tre. Secondo le previsioni del Cibic, domani le massime percepite al sole potrebbero arrivare a 47 gradi, 40 all’ombra. Replica mercoledì 2 agosto, quando all’ombra si potranno percepire fino a 41 gradi. Il Comune rinnova le raccomandazioni soprattutto per gli anziani, ma anche per bambini e cardiopatici, in particolare di limitare le attività all’aperto.

La Protezione civile del Comune di Venezia, sulla base dei dati rilevati dall’Arpav – Centro meteorologico di Teolo – informa in una nota che anche oggi, lunedì 31 luglio, a causa della significativa estensione verso le nostre latitudini dell’anticiclone subtropicale africano, il disagio fisico sarà intenso su tutta la Regione. La qualità dell’aria sarà buona/discreta sulle zone montane e costiere, scadente su quelle pedemontane e pianeggianti. Domani e mercoledì 2 agosto il disagio resterà intenso ovunque e la qualità dell’aria scadente, eccetto nelle zone montane, dove resterà buona/discreta.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

tre × 1 =