Blog

PAOLA – CONTINUEREMO AD INVESTIRE SU AMBIENTE E DECORO
 

Ridurre il tasso di inquinamento delle acque marine e delle zone litoranee, delle aree collinari e montane; contribuire all’innalzamento della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti e al contestuale e proporzionale abbattimento delle relative imposte (TARSU).

Sono, questi, alcuni fra i principali obiettivi in tema di TUTELA, SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI, contenuti nel programma elettorale della coalizione di centro destra che candida Basilio FERRARI alla conferma di Sindaco per i prossimi cinque anni.

Dalla manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto idrico comunale; all’incremento delle aree, della cura e della manutenzione del verde pubblico; fino all’innalzamento del livello di vigilanza sull’abbandono indiscriminato dei rifiutianche attraverso sistemi di videosorveglianza.

Per il prossimo quinquennio 2017-2022 – dichiara FERRARI – intendiamo dare continuità all’azione amministrativa portata avanti da una squadra che ha saputo dimostrare capacità e lungimiranza, ricercando opportunità di finanziamento extrabilancio e investendo e programmando infrastrutture strategiche a servizio della città e nel quadro di una visione unitaria, ordinata e coerente di città più pulita, moderna ed europea.

 Come, ad esempio, nel caso degli interventi di risanamento idrogeologico della COLLINA dell’OSPEDALE SAN FRANCESCO di PAOLA, per un investimento di quasi3 MILIONI DI EURO; dei lavori di efficientamento del DEPURATORE COMUNALE, per oltre 63 MILA EURO o della realizzazione del COLLETTAMENTO FOGNARIO dei reflui per 57 mila e 729 euro,solo per citarne alcuni. – Come i 40.000 kg di amianto e materiali rimossi dal 2012 al 2017 in corso, sia da abbandono di privati che da smaltimento coatto su edifici; gli oltre 3000 sopralluoghi, più di 50 sequestri e 45 autovetture abbandonate rimosse; gli oltre 300 verbali edilizi per unvalore complessivo introitato dal Comune di 150 mila euro; i 1300 allacci trovati non collegati alla rete fognaria, con più di 900 allacciati e messi a ruolo per un introito di oltre 270mila euro. Senza dimenticare la raccolta differenziata portata al 75% (ben oltre la media calabrese ed in linea con le prescrizioni comunitarie) al mese di marzo scorso ed in meno di 2 anni, partendo da zero. In tema di rifiuti, sono stati fatti nel solo ultimo periodo più di 64 verbali per un introito di 7000 euro circa per la casse comunali.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

15 + quindici =