Blog

Questura di Crotone, ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA.
 

(Servizi di controllo del territorio e Piano d’azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta)

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • nr. 04 persone arrestate o in stato di fermo di P.G.;

  • nr. 07 persone deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà;

  • nr. 07 persone segnalate all’Autorità Amministrativa, in quanto assuntori di sostanze stupefacenti;

  • identificate nr. 1471 persone;

  • controllati nr. 698 veicoli (anche con sistema Mercurio);

  • effettuati numerosi posti di controllo;

  • elevate nr. 17 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

  • elevate nr. 08 contestazioni amministrative in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (ex D.L. n. 19 del 25.03.2020);

  • effettuate nr. 40 perquisizioni;

  • nr. 05 persone accompagnate in Ufficio per identificazione;

  • effettuati nr. 05 controlli amministrativi

Nel pomeriggio del 12 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato al sig. Prefetto, quale assuntore di sostanze stupefacenti, O.P., classe 1987. Nella circostanza il predetto, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di grammi 1,12 di cocaina, opportunamente sequestrata.

Nella giornata del 13 giugno 2021, personale della Squadra Volante ha segnalato all’Autorità Amministrativa, in quanto assuntori di sostanze stupefacenti, ai sensi del D.P.R. 309/90, in separate circostanze, i sottoelencati soggetti:

  1. C. M., nato a Crotone nel 1998, trovato in possesso di grammi 2,77 di marijuana;

  2. P. F. G., nato a San Giovanni in Fiore (CS) nel 1990, trovato in possesso di grammi 2,90 di cocaina;

  3. M. A. I., nato a Cosenza nel 1983, trovato in possesso di grammi 0,77 di cocaina. Nella circostanza, il M. è stato anche deferito all’A.G., ai sensi degli artt. 186 c. 2 b e 187 c. 1 del C.D.S.

Medesimo personale operante ha deferito all’A.G., ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90, F. M., nato a Crotone nel 1992, trovato in possesso di due piantine di marijuana aventi altezza rispettivamente di cm 22 e 5,5, e nr. 103 bicchieri in plastica contenenti terriccio in cui era interrata sostanza stupefacente del tipo marijuana; il tutto veniva debitamente sottoposto a sequestro. Inoltre, l’uomo veniva segnalato all’Autorità Amministrativa, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90, poiché trovato in possesso di grammi 1,1 di sostanza stupefacente anch’essa del tipo marijuana.

Personale della Squadra Volante ha successivamente deferito all’Autorità Giudiziaria P. S., del 1993, ai sensi degli artt. 186 c. 2 b e 187 c. 1 del C.D.S., poiché all’esito di accertamenti specifici risultava positivo alla cocaina, alla marijuana e con un tasso alcolemico pari a 0,82 gr./l.

Con riferimento all’arrivo di n. 127 cittadini stranieri di diverse nazionalità, provenienti prevalentemente da Iran, Iraq, Siria e Palestina, giunti nella mattinata del 14 giugno u.s. a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto, dopo essere stati intercettati a circa 120 miglia dalle coste crotonesi a bordo di una barca a vela di circa 15 metri, personale di questa Squadra Mobile, all’esito delle attività investigative, ha proceduto, all’arresto in flagranza di reato dei seguenti soggetti:

1. C. D., nato in Moldavia nel 1993;

2. I. D., nato in Russia nel 1984;

in quanto indagati in stato di arresto in ordine agli artt. 110 – 12 c. 1, 3 e 3 bis D.Lgs. 286/98.

Terminati gli accertamenti di rito, i summenzionati venivano associati presso la Casa Circondariale di Crotone.

Nella giornata del 14 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha deferito all’A.G., T. J., nato in Iraq nel 1989, ai sensi degli artt. 438 e 452 c.p. per il reato epidemia colposa.

Nella giornata del 15 giugno 2021 personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza, nell’ambito dei servizi “Focus ‘ndrangheta”, effettuava controlli amministrativi ex art. 13 L. 689/81 nei confronti di:

-un circolo sportivo ubicato a Cirò Marina(Kr), il cui presidente pro tempore, presente sul posto, è R.C., classe ’76 ivi residente. Tra gli avventori veniva identificato un soggetto colpito da avviso orale di PS e seguiranno ulteriori accertamenti in merito.

Al termine delle verifiche circa le autorizzazioni possedute e il corretto rispetto dei protocolli atti al contenimento del rischio epidemiologico derivante dal virus Covid-19 non emergevano irregolarità;

– associazione sportiva dilettantistica ubicata a Cirò Marina e coesistente col predetto circolo, il cui presidente pro tempore, presente sul posto, è A.M., crotonese classe ‘84, residente a Cirò Marina.

Al termine delle verifiche circa le autorizzazioni possedute e il corretto rispetto dei protocolli atti al contenimento del rischio epidemiologico derivante dal virus Covid-19 non emergevano irregolarità;

– attività di vendita al dettaglio di prodotti di genere alimentare e non alimentare ubicata a Cirò Marina, il cui legale rappresentante, non presente sul posto, non veniva individuato.

L’esercizio risultava essere condotto da D.B.L., classe 1995.

Al termine del controllo veniva emesso biglietto d’invito per esibire documentazione dell’attività non in grado di mostrare sul posto; eventuali irregolarità saranno successivamente comunicate.

Nella giornata del 16 giugno u.s., personale della Squadra Volante, a seguito di segnalazione 113 dell’eventuale presenza di armi occultate all’interno di una baracca ubicata in periferia, ha effettuato una perquisizione ai sensi dell’art. 41 T.U.L.P.S. a carico di M. S., nato nel 1985 a Crotone. Nel corso di tale attività all’interno di un marsupio in simil-pelle di colore marrone occultato all’interno di un secchio, si rinveniva la presenza di nr. 1 Pistola Beretta mod. 70 con matricola abrasa completa di caricatore da 8 (OTTO) colpi di calibro 7,65 nonché un proiettile di calibro 7,65 e numero 13 (TREDICI) proiettili calibro 9X21, ed un calciolo di colore nero appartenente presumibilmente ad altra arma, il tutto opportunamente sequestrato.

Il M. S. veniva condotto presso gli Uffici della locale Questura e tratto in arresto ai sensi dell’art.23 1.110/1975 e deferito in stato di libertà all’A.G. competente per la violazione degli artt. 648 e 697 CP, e successivamente condotto su disposizione del PM di Turno presso la locale Casa Circondariale di Crotone.

Successivamente, medesimo personale procedeva alla segnalazione al Sig. Prefetto per la violazione dell’art. 75 dpr 309/90 di un crotonese classe 1990. A seguito di successiva perquisizione personale ai sensi dell’art. 103 DPR 309/90 trovato in possesso di 1 involucro di cellophane bianco contenente sostanza stupefacente di tipo cocaina del peso lordo di gr.0.25 all’interno della tasca sinistra.

Alle ore 23.20 Personale UPGSP procedeva alla segnalazione al Sig. Prefetto per la violazione dell’art.75 DPR 309/90 di un cittadino albanese del 1997, trovato in possesso di n. 1 involucro di cellophane bianco contenente sostanza stupefacente di tipo cocaina del peso lordo di gr.0.29 in Via Pastificio, celato all’interno degli slip.

Medesimo personale procedeva inoltre al deferimento ai sensi dell’art 186 c. 7-187.c8, rifiuto di sottoporsi ad accertamenti urgenti per l’uso di alcool e di sostanze stupefacenti, a carico di B., F. nato nel 1990.

In data 17 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha deferito ai sensi dell’art. 4 L. 1 10/75 tale P.A., campano classe ‘87 in merito al rinvenimento di una fiocina occultata all’interno di un borsello indossato a tracolla; fiocina che veniva sottoposta a sequestro penale ex art. 354 c.p.p., che di un paio di forbici occultate e opportunamente sequestrate.

Successivamente, medesimo personale ha controllato una vettura, proveniente da Via Acquabona, alla cui guida, in condizioni psicofisiche visibilmente alterate, vi era A.C., crotonese classe 1976. Il soggetto, rifiutava il controllo per gli accertamenti urgenti e perciò veniva deferito alla competente Autorità Giudiziaria ai sensi dell’artt.186-187 C.d.S.

In seguito, operatori dell’UPGSP sono intervenuti, per una segnalazione di furto, presso un supermercato, dove riscontravano, mediante perquisizione, che tale D.G.V., crotonese 1982 (con precedenti), si era appropriato di una busta contenente alimenti dal valore di circa 120 euro. Per tali ragioni il reo veniva deferito all’AG.

Infine, gli agenti della Squadra Volante hanno dapprima rinvenuto vicino un negozio, posto a fianco ad un vaso, un involucro di cellophane di colore bianco contenente presumibilmente sostanza stupefacente di tipo cocaina del peso lordo di g. 0,88(Il tutto debitamente sottoposto a sequestro penale ai sensi dell’articolo 354 c.p.p. a carico d’ignoti), e successivamente deferito all’A.G. in stato di libertà, per il reato di guida in stato di ebbrezza, M.R. classe ‘00.

Crotone, 19 giugno 2021