Blog

Sorpreso a rubare dentro un pub.
 

Si era introdotto in un pub a Catanzaro per rubare l’incasso. Così G.D.B., 45enne già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, è stato fermato e arrestato.

Alle tre di notte, un carabiniere in borghese, sentendo dei rumori provenienti dall’esercizio commerciale, ha chiamato la sala operativa che ha mandato sul posto dei colleghi che hanno così notato come la serranda in ferro della porta di ingresso fosse stata in parte sollevata e che la porta in vetro era stata rotta.

Pochi istanti dopo, è giunta un’altra gazzella del Nor. I militari sono entrati nel locale e dopo aver ispezionato l’area adibita al ricevimento dei clienti e la cucina, senza notare la presenza di alcuno, si sono diretti verso il bagno, dove invece la porta era chiusa a chiave. Così con l’utilizzo di alcuni utensili e alla presenza del titolare dell’attività, i militari hanno aperto la porta dove, sopra un soppalco, è stato scovato l’uomo, che si era nascosto e sdraiato dietro alcuni bidoncini in plastica.

Il 45enne aveva con sé 20 euro in monete di vario taglio, appena sottratte dal registratore di cassa, e subito riconsegnate al commerciante.

L’arrestato, che nel corso delle operazioni avrebbe anche opposto resistenza ai militari strattonandoli erifiutandosi di salire a bordo dell’autovettura di servizio. Compilati gli atti di rito è stato posto ai domiciliari.

Nell’udienza di convalida gli sono stati contestati i reati di tentato furto aggravato, violazione delle prescrizione della Sorveglianza Speciale e resistenza a pubblico ufficiale, e gli è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Catanzaro.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

undici − 9 =