Blog

Comunicato Stampa Ordine Ingegneri di Crotone
 

A distanza di poco più di tre mesi da quando la nostra collega ing. Giuseppina Felice è stata
nominata Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Crotone, ci troviamo, con rammarico, ad
esprimere una fortissima preoccupazione per il futuro, alla luce dei recenti avvenimenti che hanno
interessato il governo della nostra città.
Con le dimissioni da assessore dell’ing. Felice, per evidente impossibilità ad operare, e pertanto
poi condivise dal Consiglio dell’Ordine, oltre ad aver perso uno nostro autorevole rappresentante
in Giunta, temiamo, da qui a breve, di dover assistere ad un totale blocco dell’attività
amministrativa, in particolare di quella che, al di là dell’ordinaria amministrazione, fissa i percorsi
di crescita e di sviluppo di una comunità.
Il grido di allarme è quello di una categoria professionale che è sempre stata attenta, ed anche
critica, su alcune scelte politiche e che oggi è rimasta priva persino di una figura dirigenziale
all’interno degli uffici tecnici (urbanistica e lavori pubblici) nei quali già prima si aveva difficoltà ad
eseguire persino il lavoro ordinario, mentre oggi le procedure risultano quasi completamente
bloccate. Tale stallo, provoca un preoccupante fermo di tutta l’economia legata al mondo delle
professioni e delle imprese e chi ne fa le spese è sempre la collettività.
Accanto al sentimento di smarrimento per la situazione politica che si è determinata, c’è
soddisfazione perché c’è chi ci ha dimostrato, seppure per un brevissimo periodo, che si può
amministrare pur non essendo un politico, avendo come unico obiettivo il miglioramento di una
città vista come bene comune e senza assilli elettoralistici.
Oggi non possiamo che ringraziare l’ing. Felice per il suo breve, seppur intenso, contributo alla
città, propiziato da un’apertura inusuale, e lodevole, dell’amministrazione pubblica attraverso il
coinvolgimento tecnico degli ordini professionali e l’attivazione di processi che hanno favorito
l’inizio di una partecipazione alle decisioni di indirizzo e alla riprogettazione della città.
Nel nostro incontro presso l’Ordine degli Ingegneri è stato possibile ricostruire assieme all’ing.
Felice tutte le azioni validamente svolte in pochissimo tempo: la stesura e sottoscrizione del
protocollo d’intesa per lo svolgimento, nel Comune di Crotone, di tirocini formativi per giovani
professionisti, l’importante risultato raggiunto sulla difesa del territorio, con le gare per la pulizia
dei canaloni su tutto il territorio comunale, eseguita grazie al recupero di alcuni fondi che stavano
per essere persi, la partecipazione a bandi con la Cassa Depositi e prestiti per finanziare le attività
di progettazione per la messa in sicurezza degli edifici scolastici e tante altre attività in
programma, sulla difesa del territorio e sul patrimonio comunale, che resteranno alla buona
volontà di chi amministrerà d’ora in avanti.
Oggi, ci auguriamo che, nel minor tempo possibile, vengano riavviate le attività amministrative e
continuiamo a manifestare la disponibilità dell’intera categoria professionale al fine di poter
contribuire ad una immediata ripresa, senza perdere ulteriori opportunità.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

nove − tre =