Blog

Crotone: Comunicato stampa Ust Cisl Magna Grecia
 
CROTONE: Una forte accelerazione al processo di riorganizzazione interna, per
aggredire i temi portanti di un’agenda piena di tante idee ed altrettanti impegni. Il nuovo
segretario generale della Ust Cisl Magna Grecia, Salvatore Mancuso, sta in questo
periodo lavorando intensamente insieme ai componenti di segreteria Luigi Tallarico e
Marina Marino, con il supporto di Sergio Pititto, per dare impulso in una logica di
continuità all’azione dell’Organizzazione, retta fino a qualche giorno fa dal segretario
generale della Cisl calabrese, Tonino Russo, in veste di reggente. <Nei prossimi giorni –
spiega al riguardo Salvatore Mancuso – la convocazione del nostro esecutivo sarà
l’occasione per mettere in fila alcuni interventi programmatici che permettano di
cogliere il nostro obiettivo principale: mettere al centro di ogni iniziativa la persona, la
sua dignità e il suo valore>. Il responsabile dei territori di Catanzaro, Crotone e Vibo
Valentia esprime piena soddisfazione per l’entusiasmo e la disponibilità alla
collaborazione riscontrata nell’intero quadro dirigente dell’Organizzazione, nonché nei
responsabili e nei collaboratori dei servizi dell’Inas e del Caf. <E’ nostra intenzione dare
grande attenzione alle nostre sedi presenti sul territorio – oltre 40 – in modo da
migliorare ulteriormente la qualità dell’accoglienza e la tempistica nelle risposte>. Tre
realtà territoriali che costituiscono un’unica Ust. E anche su questo Mancuso ha le idee
chiare: <Bisognerà continuare a spingere sul concetto di territorio unico, con grande
senso di responsabilità e voglia di lasciarsi alle spalle ogni eventuale residuo di
sentimento campanilistico. Al riguardo – aggiunge il segretario generale dell’Ust – ho
accolto con grande favore la maturità dimostrata da tutte le federazioni di categoria>.
Territorio unico sicuramente, ma con problematiche anche annose che caratterizzano le
singole realtà provinciali. Crotone non sfugge al criterio. Capitolo rifiuti, tanto per
cominciare. <E’ inconcepibile lo stato di degrado della città sommersa in questi giorni
dalla spazzatura. Non si riesce a capire come mai tanto ritardo nell’avvio della raccolta
differenziata, con i cittadini che sono costretti a pagare, attraverso la Tari, le penalità che
il Comune provoca con questo ritardo. Il tema – spiega Mancuso – è particolarmente
sensibile e sentito a livello unitario. La nostra idea è di promuovere nel breve periodo
una manifestazione pubblica di sensibilizzazione sul problema, che abbia un forte
impatto dimostrativo>. Dai rifiuti alla bonifica, per affermare che la Cisl si adopererà
con forza per la salvaguardia della salute dei cittadini. <L’alta incidenza tumorale nella
popolazione crotonese – afferma il dirigente sindacale – è un dato allarmante>. E per
quanto riguarda l’estrazione del metano di fronte la costa crotonese: <Risibile il ritorno
economico per il territorio in termini di royalties, notevole invece i danni provocati dal
fenomeno della subsidenza. Sempre con spirito unitario dovremmo trovare il metodo
per far si che anche da noi succeda quanto si verifica in regioni a noi vicine come la
Basilicata>. Riflettori puntati naturalmente anche sulle piaghe ataviche della viabilità e
delle infrastrutture, e su un aspetto che Mancuso intende evidenziare. <Proprio in questa
fase Luigi Talarico si sta adoperando con alcuni comuni della fascia costiera, affinchè
possano essere superati dei ritardi autorizzativi che di fatto stanno bloccando un
progetto della Italfer, società delle Ferrovie dello Stato, che prevede un investimento di
100 milioni di euro per l’ammodernamento di una parte di tracciato sul versante
ionico>. Tanto lavoro in cantiere e un appello in chiusura: <Il nostro auspicio –
conclude Mancuso – è che quanti si candideranno ad ottobre alla carica di
amministratore regionale, lo facciano con la determinazione di dare risposte concrete a
questo territorio. C
ome organizzazione saremo ben lieti di incontrare i vari candidati
che abbiano interesse a farci conoscere i loro programmi, ai quali esporremmo, senza
​indugio alcuno, le nostre idee di sviluppo e rilancio del territorio, con spirito
esclusivamente propositivo e nel rispetto dei reciproci ruoli

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

quattro × 5 =