Blog

Crotone: Domani 8 luglio la presentazione dell’iniziativa “CO.Efficienti – un modello di governance partecipata dell’inclusione dei cittadini dei paesi terzi.
 

Prende avvio domani 8 luglio a partire dalle ore 9.30, con una iniziativa pubblica nella Sala Consiliare del Comune di Crotone,  il progetto Comunità efficienti – un modello di governance partecipata dell’inclusione dei cittadini dei paesi terzi.

Un progetto promosso dalla Fondazione Nazionale degli Assistenti Sociali in partenariato con il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali, il Consiglio Nazionale delle Ricerca, il Consiglio Italiano per i rifugiati, la Fondazione S. Giovanni Battista e la Comunità Fraternità co – finaziato dall’Unione Europea e sostenuto dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’immigrazione.

Progetto al quale ha aderito, su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali Filly Pollinzi, il Comune di Crotone.

Il progetto Co.Efficienti ha come obiettivo principale sostenere e capacitare la governance dei sistemi locali di inclusione dei cittadini di Paesi Terzi a partire da cinque aree territoriali sperimentali rappresentative di diverse complessità locali tra cui Crotone, Trieste, Torino, Siracusa e il municipio 1 di Roma Capitale e si propone di arrivare alla costruzione partecipata di un modello di governance per l’inclusione cui seguiranno azioni di disseminazione sul territorio nazionale e la presentazione dell’esperienza in contesto europeo.

Ai lavori di domani parteciperanno il sindaco Vincenzo Voce, l’assessore alle Politiche Sociali Filly Pollinzi, il vice prefetto Maria Assunta Rosa del dipartimento libertà civili immigrazione del Ministero dell’Interno, Francesco Marano dirigente del settore politiche sociali del Comune di Crotone, Silvana Modreglia – presidente Fondazione Nazionale Assistenti Sociali, Renato Meli – presidente Fondazione S. Giovanni Battista, Renato Briante – responsabile area progettazione FNAS e referente progetto CO.Efficienti.

I focus group saranno introdotti da Antonella Rissotto – CNR e Chiara Facello della Fondazione S. Giovanni Battista