Blog

Crotone: “Rua – Rifugi Urbani Artistici”, L’Italia di Dante” e “Voci Argentine” Tre eventi culturali per Biblioteca Casa di Quartiere
 

 

La cultura cala un tris di eventi a conclusione del progetto “Biblioteca Casa di Quartiere “Bibliotec@…un libro ovunque”, (Piano Cultura Futuro Urbano del Mibact), promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crotone
Un programma che ha visto protagonisti numerose associazioni culturali del territorio e che si è snodato nel centro storico cittadino ma che non ha trascurato tanti altri luoghi della città curato dall’assessorato alla Cultura in stretta collaborazione con l’ufficio Cultura comunale e con il prezioso supporto delle funzionarie Carmen Messinetti e Valeria Cassano.
Il percorso si conclude con i tre eventi che sono stati presentati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella “Sala Covelli” della Casa della Cultura
A presentare le iniziative con l’assessore alla Cultura Rachele Via, Andrea Giuda di Controtempo Teatro, la prof. Antonella Cosentino della Società Dante Alighieri e Paolo Cerrelli.
“Rua – Rifugi Urbani Artistici” che si terrà il 18 giugno a partire dalle ore 18.30 è una vera e propria “caccia al tesoro” nel cuore del centro storico.
Promosso da Controtempo Teatro, è un percorso artistico multidisciplinare che si snoda attraverso piccole esplosioni artistiche che trovano rifugio tra le viuzze e le piazzette del centro storico per dar vita ad azioni creative dove luogo e artista si valorizzano a vicenda e fungono da pretesto per far conoscere e fruire quegli stessi luoghi. Per un pomeriggio musicisti, pittori, fotografi, teatranti, scrittori, daranno appuntamento agli avventori del centro storico per condividere e far conoscere la loro arte e il luogo che la ospita, in un rapporto di rifugio reciproco per resistere al degrado e ai tempi incerti che il mondo e Crotone stanno conoscendo. Il tutto utilizzando la formula della caccia al tesoro e una comunicazione interattiva con lo spettatore che, attraverso QRCode e guidato da mappe interattive, si addentrerà nei luoghi del centro storico che danno rifugio alle performance.
Sarà trasmesso in streaming sul portale di progetto: https://www.youtube.com/channel/UCpOUCteZ74lJt5pdV_-pq5g
In ottemperanza alle disposizioni anti-covid è obbligatoria la prenotazione fino ad un massimo di 99 persone, l’uso di mascherina e distanziamento. Per info e prenotazioni: mail controtempoteatro@gmail.com
Evento nell’evento, l’omaggio al grande artista crotonese Gaele Covelli, la cui permanente è ospitata nella Casa della Cultura.
La facciata del Duomo e di due edifici ubicati nel centro storico cittadino, in via Risorgimento e in via Vittorio Emanuele, diventeranno tele urbane sulle quali saranno proiettate, in videomapping, le opere dell’artista.
Un evento ideato per offrire alla cittadinanza un percorso artistico alla scoperta di uno dei più prestigiosi pittori di fine ottocento.
“L’Italia di Dante” che si terrà alla Villa Comunale il 19 giugno alle ore 18.00, in occasione del settecentenario dantesco, promosso dalla Società Dante Alighieri è un omaggio al sommo poeta
Un percorso di promozione turistico – letteraria ispirato al viaggio di Giulio Ferroni tra i luoghi di Dante in tutta Italia.
In occasione dell’iniziativa verrà presentato il volume di Giulio Ferrroni, professore di letteratura italiana presso l’Università della Sapienza, “L’Italia di Dante – Viaggio nel paese della Commedia”.
Con l’autore saranno presenti Antonella Cosentino, presidente della Società Dante Alighieri – Comitato di Crotone e Silvana Mancini, docente di lettere classiche.
Il terzo evento è il concerto “Voci Argentine” promosso dalla storica Libreria Cerrelli che si terrà il 25 giugno alle ore 21.00 in piazza Immacolata.
Un omaggio ad Astor Piazzolla e al poeta calabrese Antonio Porchia con la partecipazione dei musicisti: Paolo Corda (Fisarmonica) – Gianfrancesco Federico (Violino)-Cristian Piperis (contrabasso)
Un concerto che diventa occasione per omaggiare i tanti emigrati italiani che hanno trovato accoglienza e riscatto in Argentina, attraverso la musica di un compositore d’avanguardia come Astor Piazzolla, a 100 anni dalla sua nascita, e gli aforismi di un umile calabrese di Conflenti emigrato in Argentina agli inizi del ‘900 divenuto, poi, “figura capitale della letteratura ispano-americana”: Antonio Porchia.
Lasciandoci trasportare dalla poetica del tango e delle parole, si potranno rievocare le tante singole biografie di marginalità e riscatto, in un abbraccio ideale tra i vari Sud del mondo.
“Questo progetto ha dimostrato la coesione del mondo associazionistico culturale cittadino. Sono stati tanti gli eventi che hanno accompagnato questo percorso a testimonianza della vivacità culturale della nostra città. La cultura non si è mai fermata” ha detto l’assessore Rachele Via

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

13 − 5 =