Blog

crotone: m5s “Un’assemblea cittadina per la bonifica”
 

Se c’è una cosa che accomuna noi crotonesi è sicuramente il desiderio di eliminare tutti i veleni dai terreni inquinati nella zona industriale.  Non solo perché è un diritto di noi tutti ma perché è un dovere civile lasciare alle generazioni future un paese migliore!

In passato abbiamo chiesto al sindaco di convocare un consiglio comunale aperto a tutte le forze in gioco sulla questione della bonifica, ma come al solito siamo rimasti inascoltati, perché questa amministrazione si è chiusa a riccio. Non chiedeteci il perché, non  lo sappiamo. Quando le Istituzioni latitano o brancolano nel buio, i cittadini si sentono smarriti e, in situazioni così delicate e difficili, si può facilmente incorrere in errori di valutazione, scelte affrettate non supportate da valide e certe prove ed argomentazioni.

Siamo fortemente preoccupati di questa incapacità della politica di coinvolgere i cittadini in un processo decisionale così importante.

Viviamo nel paese della “Terra dei fuochi” e non sono lontani i tempi in cui nella vicina Campania la criminalità organizzata ha arrecato danni incalcolabili al paesaggio, al territorio, ai cittadini, alla loro Salute ed alla loro Economia. Non è forse logico pensare al rischio che anche la ‘ndrangheta voglia mettere le mani sulla nostra bonifica?

Il vuoto lasciato dalla politica è estremamente pericoloso e potrebbe lasciare lo spazio ad interessi personalistici, a presenzialismi inutili o, peggio, ad affari illeciti che comporterebbero danni irreversibili e incalcolabili.

In questo frangente l’unità e la partecipazione dei cittadini è fondamentale, perché sono loro i migliori controllori di una fase delicata come questa!

Quindi, rinnoviamo l’invito a Pugliese affinché convochi un’assemblea cittadina, come previsto dall’art. 55 del Regolamento per la partecipazione popolare, assemblea aperta a tutti i livelli istituzionali, con le parti sociali, Provincia, Regione, tutti i deputati e senatori eletti nel territorio calabrese, i Tecnici della Regione e del Ministero e gli stessi dirigenti Syndial.

Noi, intanto, ci attiveremo per raccogliere le firme per una convocazioneprevista dal secondo comma del citato articolo del Regolamento comunale. Vediamo se il sindaco sarà più veloce dei cittadini.
Noi a dialogare con loro ci siamo. E Lei, Sindaco?

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

5 − 3 =