Blog

Falegnameria priva permessi, sequestrata
 

Una falegnameria in attività in mancanza di iscrizione alla Camera di Commercio e delle prescritte autorizzazioni e nella quale veniva impiegata una persona in nero è stata scoperta e sequestrata dai carabinieri a Mesoraca.
I militari, in collaborazione con i colleghi del nucleo Ispettorato del lavoro di Crotone, a seguito di un controllo, hanno denunciato il titolare dell’attività, A.M., di 40 anni, per i reati di smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi, violazione delle prescrizioni obbligatorie in materia di lavoro e legislazione sociale. Al titolare dell’attività è stata contestata una sanzione per utilizzo di lavoratori irregolari pari a 12 mila euro. Inoltre gli è stata comminata un’altra multa per il mancato rispetto delle prescrizioni in materia di tutela della salute e sicurezza per oltre 1.400 euro, oltre al sequestro amministrativo dello stabile e delle attrezzature di lavoro. Recuperati anche contributi previdenziali e assistenziali per mille euro.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

undici + diciassette =