Blog

La visita del Garante Regionale dei detenuti per la Calabria Agostino Siviglia a Crotone e il monitoraggio costante degli istituti penitenziari calabresi
 

Nella mattinata di giovedì scorso, 24 giugno, si è svolta la visita dell'avv Agostino Siviglia, Garante
Regionale dei detenuti nella nostra città , accompagnato dal Garante Comunale dei detenuti avv.
Federico Ferraro.
Il Garante Siviglia nella prima parte della mattinata è stato accolto dal Sindaco di Crotone Ing
Vincenzo Voce dove nel colloquio istituzionale si è avuto modo di tracciare i profili inerenti le
problematiche del mondo carcere e anche dei vari luoghi di restrizione della libertà personale: le
Rems, le camere di sicurezza, il C.a.r.a.
La disanima delle situazioni in essere ha consentito di aggiornare il primo cittadino sugli sviluppi
futuri e sui recenti interventi ministeriali su temi vari quali ad esempio la ripresa dei colloqui tra
detenuti e familiari a pieno regime.
L’insorgenza del Covid-19, come evento imprevisto ed imprevedibile, ha amplificato le criticità
del sistema penitenziario ed ha costretto tutti ad un vero e proprio fermo di alcune attività e
modifica degli assetti ordinari. Nonostante ciò l’atteggiamento della popolazione detenuta calabrese
, ed in specie a Crotone ha mantenuto sempre un atteggiamento responsabile e collaborativo, volto
alla cooperazione nella soluzione delle criticità pandemiche.
Al termine della visita di cortesia in Comune il Garante Regionale,accompagnato dal Garante
Comunale, si è recato presso l’Istituto penitenziario di Crotone per una visita ispettiva specie alla
luce del monitoraggio Covid-19 avviato da tempo nei 12 istituti penitenziari della Calabria.
La visita ha consentito anche un incontro diretto con la popolazione detenuta a Crotone nelle
sezioni media sicurezza, ed un sopralluogo nelle celle e negli altri ambienti penitenziari.
Importante è stata, infine, l’interfaccio con la direzione sanitaria penitenziaria con cui sono in
essere già da tempo importanti interlocuzioni e monitoraggio periodico che coinvolgono anche il
Garante comunale Ferraro.