Blog

Crotone: Il Viaggio di Pitagora
 

E’ stata presentata questa mattina, presso la sede della Lega Navale, l’iniziativa “Il viaggio di Pitagora”

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti l’assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Rachele Via, Sigismondo Mangialardi del Circolo Velico Lucano, Santino Mariano dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Gianni Liotti presidente della Lega Navale Crotone, Gregorio Aversa direttore del Museo Archeologico Nazionale di Crotone e il dirigente scolastico del liceo Filolao Giovanni Aiello.

Il progetto, promosso dal Circolo Velico Lucano, è una vera e propria esperienza di “crociera – scuola” in barca a vela.

L’obiettivo è quello di far vivere ai ragazzi una esperienza formativa qualificante sulla filosofia pitagorica, attraverso un itinerario che ripercorre alcuni dei luoghi principali della Magna Grecia che ospitarono Pitagora e la sua scuola.

L’intento è di affrontare tutte le tematiche trattate da grande filosofo.

Durante la navigazione, inoltre, verranno approfondite le tecniche e la gestione della navigazione nel suo complesso.

Oltre alle manovre della barca, saranno presti in considerazione tutti i fattori che influiscono sul buon andamento della navigazione e sulle scelte relative sia all’itinerario che agli scali.

La crociera prevede la permanenza e la vita a bordo delle imbarcazioni e durante la navigazione verrà tenuto un corso di vela.

L’itinerario prevede tappe da Crotone a Metaponto.

Inoltre sono previste visite nei musei e nei siti di interesse storico – archeologico e paesaggistico nelle tappe toccate durante la “crociera – scuola”

Questa mattina erano presenti ragazzi provenienti da ogni parte di Italia che stanno partecipando a questa iniziativa che sarà ovviamente replicata nel corso dell’anno.

Come ha evidenziato Sigismondo Mangialardi del Circolo Velico Lucano, “la finalità è quella di far ripercorrere agli studenti le antiche rotte affrontate da Pitagora e dagli antichi colonizzatori in Magna Grecia del VI secolo a. C. sui velieri costruiti con gli ultimi ritrovati della tecnica moderna ma utilizzando la stessa energia degli antichi ed audaci navigatori.

Attraverso una serie di visite ai luoghi della Magna Grecia, riscoprire anche le radici, il legame con il passato, la coscienza di grandi movimenti di pensiero che attraversarono e che si mutarono in arte, cultura, poesia, monumenti”

E’ una sinergia che intendiamo proseguire nello spirito del protocollo di intesa che la città di Crotone ha siglato con la città di Matera ed allo stesso tempo mettere in rete tutte le energie positive, dal mondo della scuola a quello della cultura, per valorizzare sempre di più il nostro territorio” ha detto l’assessore Rachele Via