Blog

Dopo l’uscita in libreria di “Storia di una matita. A casa”, terzo capitolo del longseller “Storia di una matita”, Michele D’Ignazio inizia il suo tour per presentare la nuova opera letteraria edita da Rizzoli.

 

Lo scrittore sarà venerdì 2 marzo, alle 17, alla Ubik di Catanzaro Lido in via del Progresso. Il giorno seguente, sabato 3 marzo alle ore 18, D’Ignazio sarà alla Città dei Ragazzi di Cosenza dove parlerà di “Storia di una matita. A casa” con Raffaella Galizia, accompagnato anche dalle incursioni artistiche di Gianluca Salamone. Doppio appuntamento nel vibonese, invece, mercoledì 7 marzo: alle 9.30 incontro all’Istituto comprensivo statale di Ricadi mentre nel pomeriggio, alle 17, appuntamento al Sistema bibliotecario vibonese di Palazzo Santa Chiara. Venerdì 9 marzo iniziano gli appuntamenti a Milano per “Tempo di libri”. Alle 10.30 reading al buio per lettori non vedenti, in collaborazione con la Fondazione Lia (Digital café), per le scuole e il pubblico; dalle 11.30 sarà presente all’iniziativa “I perché di Dino Buzzati” dove Michele D’Ignazio incontrerà i bambini in un confronto sulla domanda “Perché quando i grandi dicono forse vogliono dire mai?” e, alle 14.30, presentazione di “Storia di una matita. A casa” con successivo momento di firma delle copie allo stand Rizzoli.
Domenica 11 marzo aprirà, con lo spettacolo di narrazione e burattini di “Storia di una matita”, il festival “La vallata dei libri bambini” a Bergamo.
“Storie di una matita. A casa” è il racconto di un ritorno a casa, nel piccolo paese di mare e di campagna che ha fatto da sfondo all’infanzia di Lapo, il protagonista dei tre libri. È un racconto in cui si intrecciano ali e radici e si scopre che gli alberi sono maestri silenziosi, portatori di sogni e di bellezza. E che, proprio come i sogni, non vanno trascurati, ma coltivati, perché sono in grado di dare vita a grandi storie.
Michele D’Ignazio nasce a Cosenza nel 1984, è autore della serie di “Storia di una matita” e di “Pacunaimba”, un romanzo avventuroso alla scoperta del Brasile più nascosto. Tutti i suoi libri sono pubblicati da Rizzoli. Sono tanti i progetti paralleli alla scrittura. Oltre ai numerosi incontri nelle scuole e ai progetti radiofonici creati con i bambini (come “La radio nello zaino”), da “Storia di una matita” è nato anche uno spettacolo di narrazione e burattini che, insieme alla Compagnia Aiello, viene messo in scena nelle scuole e nei teatri. Collabora in veste di direttore artistico all’organizzazione del festival “B-Book. Un mondo di arte e letteratura per bambini”, che si tiene ogni primavera presso la Città dei ragazzi di Cosenza.
Michele D’Ignazio è inoltre coautore del “Dizionario per un lavoro da matti”, pubblicato nel 2010 insieme ad altri 4 giovani scrittori, coordinati dal giornalista Luca Rastello.
È autore di documentari a carattere antropologico e d’estate gestisce una piccola locanda, Il Vicolo Vineria, nel centro storico di San Nicola Arcella, sull’Alto Tirreno calabrese.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

4 × 2 =