Blog

Eurozona: a maggio sentimento economico torna a calare
 

Dopo l’aumento record di aprile, l’indicatore del sentimento economico della Commissione Ue (ESI) a maggio rallenta sia nella zona euro (-0,5 punti) sia nella Ue-28 (1 punto). Ciò è dovuto, nella zona euro, ad un calo della fiducia nei servizi e nel commercio al dettaglio, mentre la fiducia nell’industria, edilizia e consumatori resta stabile.

Tra le più grandi economie, l’ESI è aumentato in Francia (+1,5) e leggermente in Spagna (+0,5), mentre è sceso in Italia (-0,9) e, più marcatamente, in Germania (-1,5) e Olanda (-2,1). A maggio anche l’indicatore del clima delle imprese (BCI) è sceso nell’Eurozona (-0,20 punti), a causa del peggioramento della valutazione della produzione passata e dello stock dei prodotti finiti. Ma le aspettative sulla produzione e gli export sono migliorati.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

5 × 4 =