Blog

Affidato all’ATP con la Hydrodata S.P.A. capofila il servizio di progettazione definitiva ed esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori di ripristino della Strada provinciale 25
 

Affidato il servizio di progettazione definitiva ed esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori di ripristino della Strada provinciale 25. La Commissione giudicatrice di gara  ha ultimato i lavori in 26 sedute di cui 4 pubbliche e 22 riservate pervenendo alla proposta di aggiudicazione verso la A.T.P.: Hydrodata S.P.A. (Capogruppo) – Hypro S.R.L. – Public Works S.R.L. – Ing. Raffaele Nicola Scalise – ing. Dario Tricoli – ing. Giuseppe Aiello Ratta’ – Geol. Fabio Procopio (Mandanti) che è risultata la prima in graduatoria. La seconda è risultata la R.T.P.: Studio Angotti S.R.L. (Capogruppo) – T.E.C.N.I.C. Consulting Engineers S.P.A. – Ingeo Ingegneri E Geologi Associati – Ing. Giuseppe Catizone (Mandanti) Mentre La Terza In Graduatoria È Risultata La “Safeo6 S.R.L. (Capogruppo) – Progineer S.R.L. (Mandante). Il responsabile unico del procedimento, dopo aver espletato le dovute formalità amministrative per l’affidamento dell’incarico lo consegnerà ufficialmente e le prestazioni dovranno essere ultimate, secondo la seguente tempistica: progettazione definitiva entro e non oltre 72 giorni a decorrere dall’atto formale di consegna, mentre la progettazione esecutiva (comprensiva del Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione) entro e non oltre 24 giorni naturali e consecutivi dalla data di comunicazione da parte del RUP dell’atto di formale consegna. Il mancato rispetto dei termini convenuti per l’ultimazione delle varie fasi della progettazione comporta il diritto del Committente ad applicare una penale. L’importo degli onorari e compensi accessori è di 338.073,80 euro al netto degli oneri previdenziali e dell’IVA da prevedersi nei termini di legge.

“Oggi si compie un ulteriore ed importante passo in avanti verso la realizzazione di questa arteria fondamentale per la Presila Catanzarese. Assieme al consigliere provinciale e sindaco di Sellia, Davide Zicchinella, sono stato il primo a sollecitare la convocazione di un tavolo tecnico in Prefettura quando i dieci milioni di euro per la riqualificazione della Sp25 si sono rivelati a rischio – afferma il presidente Bruno -. Il prefetto pro tempore Luisa Latella, la Provincia, gli amministratori e la Regione hanno costruito la sinergia istituzionale necessaria ad arrivare alla soluzione tecnicamente più idonea a recuperare le risorse necessarie nella rimodulazione dei fondi Pac. Prima ancora, per fare fronte alle emergenze determinate dalle alluvioni che hanno seriamente danneggiato la strada che collega il Capoluogo e la Presila, abbiamo proceduto ad anticipare fondi per interventi in somma urgenza, per circa 300 mila euro, senza i quali molti centri sarebbero rimasti isolati. Siamo andati dritti per questa strada e cominciamo a raccogliere risultati fondamentali per la sicurezza della viabilità di questa parte importante del nostro territorio”.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

cinque × cinque =