Blog

Associazione Paideia: Vogliamo subito l’autostrada Simeri-Crotone-Mandatoriccio-Sibari
 

eri rientrando da Roma, per evitare la SS 106 da Sibari a Crotone, ho attraversato in auto la SS 107 prima di raggiungere lo svincolo per Rocca di Neto, verso le ore 18.00, la strada era bloccata per un incidente. Così numerosi automobilisti siamo costretti a ritornare indietro per proseguire sulla strada provinciale interna che da Belvedere Spinello conduce a Rocca di Neto, per poi riprendere la SS 107 dopo lo stesso svincolo. Nella serata ho visto che i TG davano la notizia di uno scontro frontale tra due auto che viaggiavano in senso contrario, con un morto ed un ferito grave tra i due conducenti delle rispettive auto. In Italia le strade statali ad alta frequenza di traffico dovrebbero essere tutte con lo spartitraffico centrale, proprio per evitare lo scontro frontale tra i mezzi di trasporto perché questi incidenti quando si verificano sono mortali e l’unico modo per impedirli è con una barriera fisica tra le due corsie (cioè la presenza di uno spartitraffico centrale). Se un’auto fa un incidente uscendo di strada alla velocità di 70 Km/h, l’autista nell’urto contro qualcosa ha una certa probabilità di potersi salvare, anche se piccola. Invece in uno scontro frontale l’urto tra i due mezzi avviene ad una velocità minima doppia (somma delle velocità dei 2 veicoli) ad esempio, se l’andatura di entrambe auto è di 70 KM/h allora lo scontro avviene alla velocità di 140 Km/h, con l’impatto dei mezzi proprio dalla parte dei 2 guidatori, di conseguenza sono loro a correre il maggior pericolo. Infatti nell’incidente frontale chi guida quasi sempre perde la vita o si ferisce gravemente. Non entro in merito alla causa, ma constato quanto accade. Pertanto è vergognoso che ancora oggi c’è chi vuole costruire strade statali a solo 2 corsie, una per ogni senso di marcia. Per LEGGE dovrebbero essere costruite solo Strade Statali con lo spartitraffico centrale a 2 carreggiate e doppia corsia per ogni senso di marcia, cioè strade con tipologia B.
E’ necessario che i crotonesi ed i calabresi della fascia jonica ed i silani si mobilitino firmando la petizione per la variane al megalotto 6 della E90 (Crotone-Cutro-Marcedusa-Simeri) e per il megalotto della E90 (Crotone – Mandatoriccio-Sibari), in modo che l’ANAS di Roma e la regione Calabria prendano impegni serii ed ufficiali per finanziare l’autostrada jonica centro-settentrionale. Per info 3922261094. Bisogna svegliarsi e combattere uniti affinchè l’antica terra della Magna Graecia culla della civiltà occidentale risorga finalmente!!!!!