Blog

Casa della salute, il sindaco di Chiaravalle inizia sciopero della fame
 

Sciopero della fame per Mimmo Donato, il sindaco di Chiaravalle, che ha occupato da giorni la sede dell’ospedale cittadino per protesta contro la mancata riconversione dell’ex ospedale “San Biagio”. Già da domani il primo cittadini inizierà a digiunare “come estrema forma di denuncia nei confronti dell’inerzia dell’Asp e della Regione Calabria”.

Insieme a lui, stanno protestando altri esponenti politici locali e cittadini che sostengono il progetto della Casa della Salute, progetto già finanziato con oltre 8 milioni di euro, ma bloccato per problemi burocratici. Il sindaco è convinto a portare avanti la protesta fino a quando il presidente della Regione, Mario Oliverio andrà a Chiaravalle “con le carte firmate in mano”.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

6 + 4 =