Blog

CulTour quarta settimana: Valentina Bruno presenta a Diamante il romanzo fantasy “Oneiron – Le Chiavi del Magico Regno”.
 

Quarta  settimana  in chiave fantasy per  CulTour la rassegna letteraria itinerante organizzata dal Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante. Protagonista della presentazione che si è tenuta  sabato 20 ottobre alle ore 18,00   a Diamante al DAC – Ponte delle Arti e delle Culture,    il romanzo “Oneiron – Le Chiavi del Magico Regno”  di  Valentina Bruno. Sono intervenuti: Valentina Bruno, giornalista e autrice del libro; Franco Maiolino, Assessore alla Cultura del Comune di Diamante;  Francesco Presta, direttore artistico del Cinecircolo Maurizio Grande. Durante la serata, l’attrice Ambra Sassi ha recitato dei brani tratti dal romanzo.  Letteratura e solidarietà hanno unito  questo appuntamento perché l’intero ricavato del libro Valentina Bruno servirà a sostenere il Centro di Accoglienza l’Ulivo di Tortora. Oltre alla raccolta fondi, la  presentazione del libro  è stato anche  un momento educativo, attraverso un romanzo che parla di valori importanti come: l’amicizia, l’amore, il rispetto per le diversità (disabilità, culture e religioni differenti).   Oneiron si legge sul blog dell’autrice –  è un romanzo fantasy per ragazzi, ricco d’intrecci metaforici, simbolismi e personaggi soprannaturali. Un mondo fantastico, all’interno del quale i protagonisti impareranno a conoscere le proprie “Intuizioni Magiche”. L’eterna lotta fra il regno di Oneiron e quello della regina Symfora, rappresenta la contrapposizione naturale tra il bene e il male. Un viaggio in luoghi straordinari, con eventi inaspettati, trappole e combattimenti, che porteranno i personaggi della storia ad una ricerca introspettiva che li cambierà profondamente. Nel corso del racconto, il sottile confine tra ciò che è “dentro” e ciò che è “fuori” diventerà quasi impercettibile. Una “fuga” da una realtà problematica catapulterà due bambini in un mondo fantastico. I protagonisti, giunti nel magico regno di Oneiron, si troveranno di fronte a numerosi ostacoli e impareranno ad affrontarli con coraggio e decisione. Il nome stesso del regno: “Oneiron” (dal greco ὄνειρον) significa “sogno”. Non si tratta però di un semplice sogno, ma di una dimensione parallela, dove esseri umani ed esseri soprannaturali interagiscono assieme in azioni benevole o malvagie. Nel romanzo non mancano divertenti battibecchi tra la rondine Arturo, l’angioletto ghiottone Caramello e la guida Pavonea. Oltre a stimolare la fantasia, questo racconto evidenzia – come detto-  l’importanza dell’amicizia e del rispetto delle diversità.