Blog

EXTRAVERGINE,PREFERIRE QUALITÀ E TERRITORIO PIÙ ATTENZIONE A CASA E NELLA RISTORAZIONE
 

Riappropriazione del proprio patrimonio identitario, a partire dal paesaggio rurale, agricolo ed in special modo ulivicolo che resta la fotografia più diffusa, bella e sempre attuale della Calabria e della Sibaritide. Tutela del territorio, consumo zero, governo e prevenzione del sempre più grave dissesto idrogeologico. Promozione del cibo buono, pulito e giusto, dell’educazione alimentare e della filiera corta. A partire dall’extravergine di qualità autoctono. Ritorno manageriale dei giovani alla terra ed all’entroterra. Sviluppo ecosostenibile, marketing territoriale e turismi, in primis quello enogastronomico. Sono state, queste, alcune delle parole chiave che hanno scandito la seconda riuscita edizione della CAMMINATA TRA GLI ULIVI 2018, svoltasi ieri (domenica 28 ottobre), promossa dall’Associazione delle Città dell’Olio ed alla quale ha aderito, tra le 121 città italiane, anche il nuovo comune unico di CORIGLIANO ROSSANO.

A darne notizia sono il coordinatore regionale delle Città dell’Olio Stefano MASCARO e quello delle aziende olearie per Città dell’Olio Tommaso FIGOLI esprimendo soddisfazione a nome di tutti i produttori, le associazioni ed i semplici cittadini aderenti per la partecipazione attiva e per i diversi momenti di confronto itinerante tra gli ulivi che hanno impreziosito questa seconda tappa di una iniziativa che – sottolineano – dovrà continuare a crescere ed a coinvolgere ancora di più in futuro tutto il territorio, soprattutto il mondo della scuola e delle famiglie.

Radunatisi quest’anno nell’azienda Guglielmo CONVERSO che ha ospitato la passeggiata, in contrada ACQUA DEL FICO/PETRARO nel territorio di ROSSANO, il nutrito gruppo di camminatori è stato guidato da Lorenzo CARA responsabile del CLUB TREKKING ROSSANO e da Emy CONVERSO(responsabile amministrativo dell’Azienda e ideatrice della linea cosmetica all’EVO) in rappresentanza della Condotta Slow Food POLLINO SIBARITIDE ARBERIA che insieme alla biologa nutrizionista Eleonora GALLUZZI hanno illustrato proprietà e benefici dell’extravergine, soffermandosi in particolare sulla unicità della Cultivar DOLCE DI ROSSANO, maggiormente diffusa sul territorio. L’extravergine di oliva che deriva – hanno spiegato – è caratterizzato da un livello leggero di fruttato di olive raccolte al giusto momento di maturazione.  Al gusto si avvertono leggere sensazioni di erba, di carciofo e di pomodoro che ne completano le note aromatiche. In bocca è subito dolce, con un livello leggero ed equilibrato di amaro e di piccante, con un sentore prevalentemente di mandorla. – Nel corso della camminata, provocato dal Fiduciario Slow Food Lenin MONTESANTO è scaturito tra le due esperte CONVERSO e GALLUZZI ed i partecipanti un interessante confronto all’aperto sull’importanza politica ed economica di tutte le scelte alimentari quotidiane, da casa al supermercato al ristorante, a partire dall’importanza di preferire l’extra vergine di qualità e del territorio a produzioni di dubbia o altra provenienza e spesso di sicura scarsa qualità; atteso che – è stato ribadito e spiegato – non può esserci vero extravergine in bottiglie propagandate e vendute nella grande distribuzione a prezzi esageratamente bassi. È stata sollecitata, infine, maggiore attenzione alle bottiglie di extravergine senza tappo antirabbocco o all’abuso, indotto solo ed esclusivamente per ragioni commerciali, di oli diversi dall’extravergine in cucina per fritture o dolci.

 

Al termine della passeggiata conclusasi con una dimostrazione di raccolta con scuotitore, il gruppo si è dato appuntamento in Piazza Steri nel Centro Storico di ROSSANO per l’attesa e festosa degustazione dell’extravergine d’oliva 2018 proposto dalle aziende Olearia GERACIFrantoio FIGOLILABONIATERRE BIZANTINEFratelli Vincenzo e Cesare RENZO e Frantoio CONVERSO che, insieme alla MONTESANTO Sas sono state anche partner della degustazione enogastronomica identitaria curata dal Bar Centrale di Luigi PROVINO allietata dalla musica tradizionale popolare itinerante degli AMICI DI SARACENA. Oltre al CONVIUVIUM SLOW FOOD territoriale ed al CLUB TREKKING ROSSANO, hanno aderito all’iniziativa l’associazione europea OTTO TORRI SULLO JONIO, il WWF locale, l’associazione fotografica LUCE ed il FONDO AMBIENTE ITALIANO FAI Delegazione di Rossano.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

diciannove − nove =