Blog

Mercoledì 31 ottobre anche a Cosenza la Giornata nazionale del Trekking urbano, giunta alla sua XV edizione
 

Sono 56, da Nord a Sud, le città che aderiscono quest’anno alla  Giornata Nazionale del Trekking Urbano, giunta alla sua XV edizione ed in programma mercoledì prossimo, 31 ottobre. Anche Cosenza rinnova la sua adesione che va avanti sin dalla prima edizione  e mercoledì farà la sua parte nel ricco programma contenuto nella proposta di “turismo lento” sempre più apprezzata e diffusa e che unisce arte, cultura e gusto.

“Cosenza – afferma l’assessore al turismo e marketing territoriale Rosaria Succurro- può a giusta ragione rivendicare un diritto di primogenitura, al pari della capofila Siena e di quelle altre città italiane che quindici anni fa hanno scommesso su questo nuovo filone turistico. Con l’arrivo dell’Amministrazione Occhiuto – ha aggiunto Succurro – questo diverso modo di riprendersi la città  e le sue bellezze è diventato quasi un punto di forza ed un segno distintivo delle nostre politiche di promozione e di valorizzazione del territorio. Il trekking urbano resta per noi una importante conquista, perché attraverso questa modalità slow, viene lasciata, sia al turista che al cittadino, la grande opportunità di riconnettersi con l’autenticità dei luoghi”.

La giornata nazionale del trekking urbano si aprirà a Cosenza alle ore 16,00 di mercoledì 31 ottobre con il raduno in Piazza Tommaso Campanella. 

Il programma dell’Assessorato al turismo è stato messo a punto in collaborazione con l’Associazione APT “Città di Cosenza”.

La prima tappa del percorso porterà alla scoperta dell’antico Chiostro dei Domenicani, esempio architettonico estremamente raffinato. A seguire, dopo aver percorso il ponte Mario Martire, si effettuerà  una breve sosta alla confluenza dei due fiumi, per ricordare le vicende di Alarico, re dei Visigoti. Subito dopo, si raggiungerà  Corso Telesio, principale arteria dell’antica città, che affondava le sue radici nella cinquecentesca via dei Mercanti, luogo dei commerci.

Il trekking condurrà i partecipanti alla giornata nazionale alla scoperta delle attività artigianali presenti sul corso.

Altra tappa  del percorso, sarà la maestosa Cattedrale, riconosciuta dall’Unesco, nel 2011, “Patrimonio Testimone di Cultura di Pace”. Di stile romanico-gotico- cistercense, collocata in piazza Duomo, la vecchia piazza grande, un tempo baricentro della Cosenza ottocentesca, la Cattedrale fu distrutta, il 9 giugno del 1184, da un disastroso terremoto che ne provocò il crollo. La ricostruzione fu lenta e nel 1222, alla presenza dell’imperatore Federico II, il Duomo venne solennemente consacrato; in quell’occasione, secondo la tradizione, il sovrano fece omaggio alla Chiesa cosentina di una preziosa croce reliquiario, meglio nota come Stauroteca. Al suo interno, importanti manufatti di epoche e carattere d’arte diversi, tra cui la Madonna del Pilerio, dipinto su tavola della metà del 1200. Altre importanti opere d’arte si potranno apprezzare nel Museo Diocesano in piazza Parrasio: paramenti sacri, argenti, pitture, manufatti preziosi come la famosa e citata Stauroteca e la scultura eburnea del San Sebastiano e del Cristo alla colonna. Tappa finale  della giornata nazionale del Trekking urbano sarà il monumentale Palazzo Compagna (del  XVI sec.) annoverato tra i palazzi nobiliari e di pregio della città.

Infine, in linea con il tema della giornata nazionale, “Camminando tra cibo, arte e paesaggi alla scoperta della città”, si terrà un breve momento di conversazione su “La Cultura alimentare nel mondo antico – Conversazione sul cibo al tempo di Alarico”.

Le prenotazioni per partecipare al percorso si raccolgono al punto informativo di Piazza XI Settembre o presso l’Ufficio Turismo di San Domenico, oppure telefonando al numero 328.1754422.

La partecipazione all’iniziativa è completamente gratuita.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

9 − 4 =