Blog

Sprint finale di #ioleggoperchè
 

C’è tempo fino a domenica 28 ottobre per donare un libro a una scuola grazie a #ioleggoperché, il progetto di solidarietà a favore delle biblioteche scolastiche promosso e coordinato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), l’Associazione Librai Italiani (ALI), il Sindacato italiano Librai e Cartolibrai (SIL), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e il Centro per il Libro e la Lettura, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e il sostegno della Lega Serie A e Lega B, in concomitanza con Libriamoci, Giornate di lettura nelle scuole, l’iniziativa promossa da MiBAC e MIUR per incentivare la lettura ad alta voce nelle scuole.
Sulla scia dell’ondata di iscrizioni da parte di oltre 9.000 scuole, che si traducono in 95.542 classi e oltre 2milioni di bambini, e 2.130 librerie su tutto il territorio nazionale, la 9-giorni di solidarietà #ioleggoperché – iniziata il 20 ottobre scorso per chiudersi domenica 28 ottobre prossimo – vede in questi giorni animarsi le librerie aderenti grazie a circa 700 eventi. A chi si recherà in libreria per donare un libro a una biblioteca scolastica negli ultimi giorni di campagna potrà capitare così di incontrare autori e personaggi noti quali Gianluigi Nuzzi, Giulio Guidorizzi, Kekko Silvestre dei Modà, Luca Bianchini, Michele Bravi. E poi ancora Luca Perri, Iolanda Sweets, Corinne Mantineo, Federica Bosco e Cristina Caboni, Silvia Zucca, Silvia Ziche e Carlo Calenda.
Straordinaria la mobilitazione del mondo del calcio: dopo la Lega Serie B, è ora la volta della Serie A: sabato, domenica e lunedì si potrà fare il tifo per la lettura in tutti gli stadi italiani quando i giocatori delle 20 squadre in campionato doneranno un libro ai bambini in campo. #ioleggoperché, dopo la campagna donazioni, prevede il ritiro dei libri donati dai cittadini da parte delle scuole presso le librerie e l’assegnazione, con il supporto di SIAE, di 10 buoni da 1500 euro per l’acquisto di libri alle scuole vincitrici del concorso 2018; successivamente, entro marzo 2019, il contributo dei 100.000 libri donati dagli editori verrà ripartito e distribuito attraverso le librerie alle scuole. (ANSA).

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

2 + venti =