Blog

Crotone: I consiglieri Danilo Arcuri e Antonio Megna su tavolo tecnico in Regione per Margherita e canale 19
 

Arcuri e Megna:

Per Margherita risultati a portata di mano se ognuno farà il proprio dovere”

Finalmente e dopo tre anni si cominciano a dare risposte ai cittadini di Margherita e soprattutto alle 84 famiglie che, ancora oggi, hanno la propria abitazione messa sotto sequestro.

Grazie all’impulso e all’attività instancabile della nostra consigliera regionale, Flora Sculco, e all’attenzione e alla sensibilità dell’assessore regionale all’ambiente, Sergio De Caprio, il nostro Capitano Ultimo, l’elefantiaca macchina burocratica, che spesso stritola sogni ed ambizioni dei territori, si è messa in moto.

La settimana scorsa, l’onorevole Flora Sculco ha invitato Capitano Ultimo a visitare la contrada di Margherita e ad incontrare i due comitati di quartiere. L’incontro che si è svolto lunedì 31 agosto è stato molto partecipato, utile e produttivo. L’assessore De Caprio ha immediatamente convocato un tavolo tecnico per affrontare il problema del rischio idrogeologico a Margherita, tavolo che è stato riunito ieri, lunedì 6 settembre, e che ha avuto un immediato carattere operativo.

Capitano Ultimo ha convocato sia gli enti che hanno competenza sul territorio (Comune di Crotone e Consorzio di Bonifica) sia le strutture tecniche della Regione (Arpacal, Calabria Verde e Demanio Idrico), alla presenza dei rappresentanti dei due comitati di quartiere e del Prefetto, chiamato ad essere garante di tutti gli impegni presi dai diversi enti.

L’incontro si è aperto con la rappresentazione da parte del presidente del Comitato “Per Margherita”, Sebastiano Aloia, della situazione di Margherita e delle problematiche legate ai torrenti Fallao e Ponticelli e al canale 19.

Capitano Ultimo ha chiesto impegni precisi a tutti gli enti convocati e ha aggiornato la riunione tra dieci giorni per verificare gli esiti del lavoro programmato e svolto.

Per quanto riguarda il Ponticelli, il Consorzio di Bonifica ha ultimato le procedure per mettere a gara i lavori (finanziamento di 837.250 €), bando che potrà essere pubblicato subito dopo aver avuto l’ok da parte del Commissario del Dissesto, che si esprimerà entro 48 ore, così come richiesto espressamente dall’assessore De Caprio.

Per il Fallao, invece, gli interventi previsti sono tre. Due interventi, rispettivamente da 150 mila euro e da 450 mila euro, sono di competenza diretta della Regione, settore Demanio Idrico. Per il primo si sta realizzando la progettazione definitiva, e quindi potrà essere messa a gara l’esecuzione dei lavori, mentre il secondo è finanziato con le risorse del FSC (Fondo Sviluppo e Coesione) che saranno deliberate dalla Regione nei prossimi giorni. 

Il terzo intervento sul Fallao è di competenza del Comune di Crotone, e la procedura è ferma alla sottoscrizione della convenzione con la Protezione Civile. L’amministrazione Voce è stata invitata ad accelerare l’iter per giungere velocemente alla firma della convenzione e quindi far diventare operativo il finanziamento di 150 mila euro, fondi regionali stanziati a seguito dell’alluvione del 21 e 22 novembre 2020.

L’assessore De Caprio ha, ulteriormente, chiesto l’intervento di Calabria Verde per la pulizia straordinaria dei torrenti e canali, per rimuovere tutto ciò che ostacola il deflusso delle acquee. Intervento che potrà essere realizzato se il Comune di Crotone sottoscriverà un’apposita convenzione con Calabria Verde.

Nel corso della riunione si è anche affrontato l’approvvigionamento idrico potabile di Margherita, che oggi viene servita dall’Arsa. Ultimo ha invitato l’amministrazione comunale ad aprire un confronto con l’Arsa per farsi cedere le condotte e inserire, così, le contrade nord, nella rete idrica comunale.

Visti gli impegni a cui è chiamato il Comune di Crotone, invitiamo l’amministrazione Voce a darsi da fare e ad arrivare alla prossima riunione in Regione con le carte in regola per non vanificare gli sforzi e il lavoro che è stato compiuto dalla consigliera Sculco e dal Capitano Ultimo, soprattutto per quanto riguarda i fondi per l’alluvione e la convenzione con la Protezione Civile, che altri Comuni, molto più dinamici del nostro, hanno già sottoscritto rendendosi già operativi sul proprio territorio.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

dodici − 9 =