Blog

SICLARI (FI)- DIFFERENZIATA: SPERIMENTARLA NEL CENTRO STORICO IN ESTATE E’ UNA FOLLIA
 

«Avviare la raccolta differenziata nel centro storico di Reggio Calabria durante il periodo di massimo affollamento considerando l’arrivo dell’estate e, quindi, dei turisti è stata una follia».

Il senatore Marco Siclari, assente per impegni istituzionali sopraggiunti alla conferenza stampa di questa mattina del gruppo locale di Forza Italia, lancia l’invito al sindaco Falcomatà ad accogliere la proposta avanzata da Forza Italia tramite Nuccio Pizzimenti, dirigente del Coordinamento Provinciale Enti – Locali di Forza Italia, Città Metropolitana di Reggio Calabria.

«Le istanze di cittadini, commercianti e imprenditori reggini raccolte da Pizzimenti e portate avanti con tenacia e costanza, dimostrano il fallimentare avvio dell’iniziativa firmata dall’attuale squadra di governo. Non è più una questione di principio ma è, ormai, evidente l’emergenza sotto diversi punti di vista – ha chiarito Siclari ribadendo  che – Igiene e sanità pubbliche possono essere seriamente compromesse da scelte azzardate e quanto mai discutibili. Il metodo di raccolta rifiuti “porta a porta” andava avviato in via sperimentale, per dare tempo ai cittadini di adattarsi a questo nuovo sistema e tempo alla nuova società di affrontare le criticità, nei mesi autunnali e non certo d’estate quando il carico di rifiuti aumenta in relazione all’aumento dei turisti e il caldo aumenta la possibilità la deteriorabilità degli alimenti e, quindi, la possibilità di vedere scarafaggi e roditori scorrazzare per la città. A perdere doppiamente è la città: per l’igiene e lo scempio a cui si è costretti ad assistere nel pieno centro storico e per l’immagina indegna che viene data della nostra città all’esterno, a chi venendo in vacanza oggi a Reggio troverà una città sporca e non vorrà più tornarci».

Siclari non le manda a dire e sceglie di affrontare la questione sotto un duplice aspetto: sanitario e turistico.

«Un plauso va di certo a Pizzimenti per aver portato tutte le istanze dei commercianti e dei cittadini al centro dell’attenzione politica e a tutti i consiglieri di Forza Italia e degli altri partiti in dissenso con l’amministrazione che sta rischiando di compromettere gravemente le sorti della città soprattutto da un punto di vista turistico. Reggio è una città turistica e il decoro urbano non può essere messo in discussione e compromesso da scelte avventate. La raccolta rifiuti va ragionata e programmata secondo le esigenze del territorio, tenendone in considerazione le peculiarità. L’igiene dei cittadini deve essere una priorità e il sindaco non può farlo passare in secondo piano. Noi di Forza Italia siamo i primi a volere che Reggio abbia un sistema di raccolta dei rifiuti differenziata ma deve essere realizzata con metodo e criterio e, soprattutto, nei tempi giusti. Non si può avviare un processo di sperimentazione nel centro storico nel periodo di massima affluenza. Un grazie va al Prefetto Michele di Bari sempre presente e attento a ogni questione che riguarda il nostro territorio, che sta vigilando su tutta la questione relativa alla raccolta differenziata».

Tornando sulla questione ambientale Siclari ha, infine, chiesto a Falcomatà di non trascurare la questione dello spostamento degli approdi di Villa San Giovanni.

«Il sindaco deve prendere un impegno serio perché ancora da Reggio manca l’approvazione per lo spostamento degli approdi a Sud di Villa San Giovanni. Se è vero che vuole liberare Reggio dal traffico e dall’inquinamento, approvi il progetto già sottoscritto da Villa e sblocchi quest’iter. La salute dei cittadini e la loro incolumità sono un punto fermo sul quale non intendo indietreggiare».

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

diciotto − dieci =