Blog

Isola Capo Rizzuto (KR): Finalmente anche a Isola di Capo Rizzuto è stata istituita la Consulta comunale per le politiche a favore dei disabili.
 

Finalmente anche a Isola di Capo Rizzuto è stata istituita la Consulta comunale per le politiche a favore dei disabili. Dopo quasi un anno dalla mozione proposta dalla Consigliera Vallone, Responsabile della città di Isola di Capo Rizzuto per il dipartimento delle pari opportunità e disabiità di cui è a capo la Dott.ssa Maria Josè Caligiuri, Responsabile Regionale. Nella seduta del Consiglio Comunale del 22 giugno, all’unanimità è stato infatti approvato il punto relativo alla istituzione della stessa. Sono veramente soddisfatta del risultato ottenuto per il lavoro portato avanti insieme all’intero gruppo del dipartimento e alle altre responsabili comunali, alla nostra responsabile regionale e di concerto alla presidente della commissione regolamenti e a tutti i membri della commissione stessa e del Responsabile dei servizi sociali Francesco Notaro. Oggi si apre una nuova pagina per Isola e per chi vive la disabilità, ribatte la Vallone. La Consulta rappresenta un organo di riferimento per i soggetti diversamente abili e per le loro famiglie. Insieme potremo discutere, riflettere e perchè no anche sperimentare azioni tese al superamento  di condizioni di emarginazione, di motivi ostativi al riconoscimento dei diritti che il disabile ha al pari di altri soggetti. E’ uno strumento volto a garantire integrazione sociale, partecipazione alla vita associativa, di sostegno a situazioni di bisogno. Sarà un organo che lavorerà in termini di progettazione di programmazione per proposte a favore del disabile. La cosa importante è che all’interno della stessa potranno partecipare gli stessi soggetti diversamente abili e le famiglie insieme ai componenti di diritto, ad un membro della maggioranza e ad uno della minoranza. La funzione di presidenza sarà esercitata da un soggetto che abbia delle specifiche competenze professionali in materia e che verrà nominato unicamente per tali requisiti. Siamo certi di non poter risolvere tutti i problemi di chi vive la disabilità ma saremo accanto a questi soggetti e alle loro famiglie in modo da non farli sentire soli e abbandonati . Tenderemo la mano a chi avrà bisogno e cercheremo di imparare da loro perchè solo chi vive queste situazioni potrà aiutarci a capire come fronteggiarle. Un ottimo risultato anche per l’intero Consiglio Comunale, continua la Vallone, perchè ieri abbiamo dato prova che di fronte a problemi e situazioni particolari si deve essere uniti, non ci possono e non devono esserci divisioni dettate dai colori politici o dall’appartenenza a questo o ad altro schieramento. Il ruolo di amministratori ci impone responsabilità e correttezza. L’unico obiettivo deve essere quello di stare accanto al cittadino sempre e comunque e di sensibilizzarlo al superamento del pregiudizio perchè il vivere una condizione di disabilità non deve e non può paralizzare la vita quotidiana, non deve toglierti più di quanto già ti è stato sottratto, non deve indurci a pensare che sia una tragedia umana e sociale ma deve insegnarci a rispettare i limiti umani, a non mitizzare la perfezione e soprattutto a non allontanarci mai da quelli che sono i veri valori.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

sei + 5 =