Blog

“Amelia torna a casa, il cortometraggio di Enzo Carone presentato al Festival di Monterosso Calabro
 
Dopo il successo ottenuto nella sua prima proiezione al Reggio Calabria Film Festival nella
serata del 20 luglio all’Arena dello Stretto, dove il pubblico ha tributato un lungo applauso
al regista e al cast, “Amelia”
torna a casa, lì dove è iniziata la storia cinematografica di
questa nuova opera filmica targata Enzo Carone.
Il cortometraggio sarà presentato infatti a Monterosso Calabro, luogo dove è stato girato,
durante il festival “L’arte del corto”, nella serata del 29 luglio.
L’opera filmica racconta la drammatica storia di Amelia, m
oglie di un potente esponente
della ‘ndrangheta (Michele Molochio) e madre di una bambina malata.
La donna, dimostrando tanta forza morale, cerca di opporsi all’operato della famiglia del
marito. La vicenda si conclude con un colpo di scena inaspettato.
Monterosso è stata la cornice perfetta per il cortometraggio per la bellezza dei luoghi e dei
colori e lo sarà anche come cornice di un festival che consacrerà la cittadina centro
d’eccellenza cinematografica in Calabria grazie all’impegno continuo in tal senso del
sindaco Antonio Lampasi, affiancato dal regista Enzo Carone che sarà anche il direttore
artistico della kermesse dedicata alla settima arte.
Dopo l’ideale ritorno a casa del cortometraggio, sarà tempo per “Amelia” di viaggiare in
Italia e all’estero, alla volta dei principali festival, sperando di portare in alto il nome della
regione attraverso questa produzione cinematografica made in Calabria .
Il trailer del cortometraggio è disponibile su Youtube al seguente indirizzo:

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

6 + venti =