Blog

Calabria: sanità, Sapia (L’Alternativa c’è) ricorda l’iter della stabilizzazione dei precari dell’Asp di Cosenza, “ora proseguire la lotta per aiutare gli ex Obiettivo Lavoro”
 

«La stabilizzazione di 69 precari della sanità da parte dell’Asp di Cosenza è una
conquista significativa, soprattutto in questo momento di forti incertezze, di crisi
economica e di pesanti criticità nelle aziende del Servizio sanitario della Calabria».
Lo afferma, in una nota, il deputato Francesco Sapia, di L’alternativa c’è, che alla
Camera siede in commissione Sanità. «Per centrare l’obiettivo, c’è stato – ricorda il
deputato – un lungo e continuo lavoro parlamentare, cui ho dato un contributo
evidente, con il mio consulente Tullio Laino insistendo in ogni modo per dare
speranze e diritti a questi lavoratori, che ora potranno vivere con maggiore serenità
e senz’altro con autonomia personale. Abbiamo portato avanti – spiega Sapia –
una battaglia che sembrava impossibile, per via dei tagli miliardari alla sanità
pubblica e per causa di un diffuso immobilismo politico sulle gravi carenze di
personale negli ospedali e nell’assistenza territoriale, con conseguenti difficoltà in
merito al rispetto della legge sui turni e i riposi obbligatori di medici, infermieri e
Oss». «Adesso è indispensabile proseguire la lotta per ottenere la proroga del
contratto degli interinali, cioè degli ex Obiettivo Lavoro, che, dopo oltre 15 anni di
servizio nelle aziende sanitarie calabresi, hanno pieno diritto ad un futuro tranquillo
e quindi alla stabilizzazione. A riguardo, ho ripresentato – conclude Sapia – uno
specifico emendamento, stavolta nel testo di conversione del decreto legge
Sostegni bis, che mi auguro venga discusso e approvato, senza più muri e
pregiudizi da parte della maggioranza di governo».