Blog

Catanzaro, Consorzio di Bonifica: l’avv. Fabio Borrello eletto presidente
 

Adesso il Consiglio dei Delegati del Consorzio Ionio Catanzarese, è nei pieni poteri. La
Democrazia Agricola ha avuto il suo momento di sintesi dopo le elezioni consortili dello scorso
27 ottobre.  Il Consiglio dei Delegati convocato nella sede del Consorzio, dopo la
proclamazione ufficiale dei 15 consiglieri eletti dai consorziati e l’accettazione delle cariche, ha
eletto all’unanimità l’avv. Fabio Borrello presidente dell’ente per il prossimo quinquennio
2019-2024. Sarà affiancato nella squadra di governo dal dr.Agr. Antonio Biamonte eletto
vice-presidente e dall’imprenditore agricolo Francesco Perri componenti la Deputazione
Amministrativa, organo che sarà  integrato con  le designazioni della Regione Calabria e
dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. Fabio Borrello è un imprenditore agricolo che
conduce una azienda di circa 80 ettari, tra seminativi e uliveti ed è presidente della Federazione
Interprovinciale Coldiretti di Catanzaro – Crotone e Vibo Valentia. L’avv. Borrello, anche alla
presenza del presidente regionale della Coldiretti Calabria ing. Franco Aceto, ha ringraziato il
presidente uscente Grazioso Manno per il lavoro svolto e ribadito comunque la necessità di
nuova linfa, obiettivi e attività nella gestione del Consorzio. A Manno, è stata consegnata una
targa che testimonia il suo impegno nel mondo delle bonifiche. Manno ha augurato buon lavoro
alla neo dirigenza. Il neo-presidente, ha ringraziato i componenti del Consiglio dei Delegati che
è un ottimo mix di esperienze, entusiasmo e ottimismo e i consorziati che con il loro voto
hanno premiato la lista “Coldiretti” e anche la struttura del Consorzio che ha assicurato che le
elezioni si svolgessero nella massima tranquillità e rispetto delle regole. “Sono orgoglioso – ha
affermato Borrello – della fiducia che è stata riposta su di me, svolgerò – ha proseguito – con il
massimo impegno l’attività che il ruolo richiede lavorando sul territorio a contatto diretto con le
aziende e sentendo i loro bisogni e valorizzando il ruolo di ogni singolo consigliere.
Sicuramente è una fase molto difficile dal punto di vista economico per il Consorzio e altresì un
momento importante fatto di grandi sfide e cambiamenti. Nei prossimi giorni faremo una
scrupolosa ricognizione dell’esistente in ogni sua sfaccettatura. Certamente, l’agroalimentare
Made in Calabria rappresenta una certezza da cui partire per far crescere economia ed
occupazione ma anche per tutelare l’ambiente, il territorio e la sicurezza dei cittadini che
insieme ad assicurare la risorsa irrigua sono il primari compiti del Consorzio di Bonifica.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

6 − 1 =