Blog

Emergenza ungulati: la Conferenza Stato-Regioni sposa la linea della Calabria Le Regioni chiedono la costituzione di un tavolo tecnico col Governo
 

L’Assessore Gallo: «Necessario adeguare la normativa di settore»  

Contenimento e controllo della fauna selvatica. E’ stato questo uno dei temi al centro dei lavori della Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni e Province autonome, tenutasi lo scorso 5 Luglio. In quella sede proprio la Regione Calabria, attraverso l’Assessore all’Agricoltura Gianluca Gallo, ha sollevato al cospetto delle altre Regioni, l’impellente questione dell’incremento incontrollato, in Calabria come nel resto del territorio nazionale, degli ungulati. «La problematica del proliferare della fauna selvatica ed in particolare dei cinghiali – ha specificato l’assessore Gallo – è argomento la cui trattazione è assolutamente indifferibile, a causa dei pesanti danni agli imprenditori agricoli ed agli allevatori, dei pericoli per l’incolumità umana e di gravi rischi sanitari, non da ultimo il possibile ingresso, anche in Italia, della Peste suina africana». Ha aggiunto Gallo: «L’aumento esponenziale dei capi ci ha spinti, nel corso dell’ultima seduta della Cpa, a proporre ai colleghi delle altre Regioni di assumere una posizione unitaria nel confronto coi Ministri dell’Agricoltura e della Transizione ecologica, nonché per formalizzare la nostra piena adesione all’iniziativa nazionale proposta da Coldiretti sul tema del contenimento e del controllo faunistico, in programma per Giovedì 8 Luglio. Riteniamo infatti opportuno scendere in campo direttamente per una causa tanto importante e far presente nuovamente quanto sia necessario adeguare la normativa nazionale di riferimento del settore alla situazione attuale, dal punto di vista sia pianificatorio sia gestionale». In ragione di ciò, con nota a firma del coordinatore della Commissione Politiche Agricole, Federico Caner, le Regioni hanno ufficialmente richiesto ai ministri Stefano Patuanelli e Roberto Cingolani di voler procedere alla «costituzione di un tavolo tecnico Ministeri-Regioni inteso a definire, anche sul piano politico, una azione organica per il contenimento della fauna selvatica per il riordino della vigilanza, in un quadro di competenze certe».

Catanzaro, 7 Luglio 2021 

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

5 × 4 =