Blog

SAN VINCENZO LA COSTA(CS): L’attrice Serena Autieri sarà l’ospite d’onore della XVII edizione del Festival Internazionale della Fisarmonica San Vincenzo la Costa.
 

Grande successo di pubblico per il concerto di apertura “Duettango” con Filippo Arlia

e Cesare Chiacchiaretta. Venerdì 16 luglio il secondo concerto di avvicinamento. 

SAN VINCENZO LA COSTA – Sarà l’attrice Serena Autieri l’ospite d’onore della serata finale della
XVII edizione del Festival Internazionale della Fisarmonica San Vincenzo la Costa, in programma il 7
agosto in Piazza Municipio.
Ad annunciarlo, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, il sindaco di
San Vincenzo la Costa Gregorio Iannotta, il presidente del Consiglio comunale con delega agli
eventi Alessandra De Rose, il direttore artistico del Festival Andrea Solano e il Direttore musicale
Pietro Pardino.
“Il Festival internazionale della Fisarmonica si inserisce in un quadro di respiro internazionale”, ha
detto il sindaco Gregorio Iannotta. “L’amministrazione ha voluto fortemente ripristinare un
festival che negli anni 90 aveva raggiunto l’apice. Oggi possiamo parlare di un ritorno. Abbiamo
deciso di partire con anticipo, organizzando questo evento quando eravamo ancora nel pieno della
pandemia. Abbiamo voluto lanciare un messaggio di speranza ai cittadini di San Vincenzo la Costa
e a tutti gli italiani. Quando ho deciso di ripristinare il festival esistevano altre importanti realtà e
manifestazioni. L’idea di attingere all’unicità del Festival Internazionale della Fisarmonica ci ha
permesso di diventare un vanto per l’intera comunità. Siamo stati in grado di far ripartire un
evento che dovrà sopravvivere anche dopo di noi. La cultura non ha bandiera”.
Anche il presidente del Consiglio con delega agli eventi Alessandra De Rose ha parlato di
ripartenza: “Il primo Festival della Fisarmonica nacque i primi giorni di agosto del 1985, nella
piazza di San Vincenzo la Costa. Oggi siamo voluti tornare al passato e abbiamo deciso di
organizzare la manifestazione ad agosto e non a settembre. Sarà un Festival itinerante per dare
modo a tutti i cittadini di godere della manifestazione. Si svolgerà nei luoghi identitari: San
Vincenzo, San Sisto dei Valdesi e Gesuiti. Il festival, grazie all’amministrazione Iannotta, è tornato
agli antichi albori”.
Di festival della contaminazione ha parlato il Direttore artistico Andrea Solano: “Contaminazione
di luoghi e di generi. Non si parla solo di musica, c’è molto di più. Corsi e ricorsi storici diceva Vico.
Il festival è rinato, si è fermato lo scorso anno e oggi torna più forte che mai. Grazie al lavoro di
tutti e alla collaborazione costante con gli esperti del settore e i partner, anche internazionali, oggi
raccogliamo questi risultati e li condividiamo”.

Il Direttore musicale Pietro Pardino ha annunciato che il concorso di questa edizione sarà ibrido:
“Vedrà la doppia partecipazione in presenza e online. Ho voluto mantenere le audizioni in
presenza soprattutto per gli under 16 per permettere ai giovani di vivere esperienze formative ed
emozionali. I riconoscimenti in palio sono di rilievo: selezione di tre concorrenti per il trofeo
mondiale dalle sezioni Classica, Diatonica e Varietè, accesso gratuito agli spettacoli di Eufonia 2022
e premi in denaro”.
Ad aprire il Fisv, venerdì 9 luglio, è stato “Duettango”, con Filippo Arlia (pianoforte) e Cesare
Chiacchiaretta (bandoneòn). Un enorme successo di pubblico e di critica per l’omaggio al grande
musicista e compositore argentino Astor Piazzolla.
I prossimi prestigiosi concerti di avvicinamento sono fissati per il 16 e il 23 luglio e dall’1 al 4
agosto. Il concorso musicale si svolgerà dal 5 al 7 agosto. Quattro le sezioni: Classica, Variété,
Diatonica e Musica da Camera.
A giudicare i concorrenti una giuria composta da 23 musicisti di livello internazionale, provenienti
da dieci Paesi.
Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto della normativa vigente in riferimento all’emergenza
epidemiologica da Covid19. Per assistere ai concerti è necessario prenotare al numero +39 347
1336385. All’ingresso sarà misurata la temperatura corporea. Si ricorda che è possibile assistere
agli eventi all’aperto senza mascherina nel rispetto del distanziamento, mentre al chiuso è
obbligatorio indossare la mascherina.