Blog

La sinergia tra Club Velico Crotone e mondo associazionistico procede a gonfie vele: venti ragazzi con disabilità, entusiasti, all’open day organizzato dal circolo cittadino
 

Per venti ragazzi con disabilità, provenienti dalle associazioni “Shalom” e “Gli altri siamo noi” e
dai centri di riabilitazione “Life” e “ANMIC”, sabato 12 giugno, si sono aperte le porte del Club
Velico Crotone.
A fare gli onori di casa, durante l’open day “Il mare per tutti, nessuno escluso”, sono stati i due
atleti paralimpici del circolo velico crotonese, Vincenzo Gulino, campione italiano nonché
testimonial del Comitato Italiano Paralimpico, e la nuova allieva Michelle Buonaccorsi, affiancati
dall’istruttore Luca Giaquinta.
I ragazzi, lasciandosi subito alle spalle l’iniziale esitazione, hanno cavalcato l’onda della curiosità e
del divertimento, guidati dalle dimostrazioni di Gulino e di Venturino Pugliese, delegato del
Comitato italiano paralimpico nonché responsabile del settore parasailing della sesta zona FIV
Calabria e Basilicata.
“Ho ancora i brividi se penso all’uscita in barca a vela, guidato da un ragazzo di 18 anni: mi è
sembrato di avere a che fare con un velista navigato” ha dichiarato il presidente regionale del
Comitato Italiano Paralimpico, Antonino Scagliola, che, coinvolto dal loro entusiasmo, ci ha tenuto
a fare un giro in barca insieme ai ragazzi.
Presenti anche il consigliere nazionale della Federazione Italiana Vela, Fabio Colella, e il referente
regionale Sport e salute, Walter Malacrino.
L’open day si è rivelato l’ennesimo evento che attesta l’impegno del Club Velico di Crotone,
sempre attivo e in sinergia con il mondo associazionistico, a tal punto da esser pronto a replicare,

invitando altre associazioni, in occasione del raduno federale di giovedì 17 e venerdì 18 giugno, a
cui seguirà la regata nazionale nelle giornate del 19 e 20 giugno.

Risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

16 + 20 =